Il Ragdoll: l’origine variopinta di un felino

ragdoll8.jpg
La razza è di origine americana, e sul suo conto si sono tramandati miti, leggende…
La storia inizia con la signora Ann Baker, californiana, che nel 1963 alleva normalissimi gatti persiani. Invece la sua vicina di casa, la signora Pennels, possiede una gatta…tutt’altro che normale.
Si chiama Josephine ed assomiglia a un Angora bianco, ma in realtà è di origini ignote. E fin qui, nulla di strano.
Il fatto è che la gatta, di indole piuttosto selvatica, in passato ha prodotto una cucciolata di gattini selvatici quanti quanto lei: poi è rimasta vittima di un incidente stradale.
La successiva cucciolata di Josephine è risultata completamente diversa dalla prima: i micetti sono dolcissimi, socievoli e insensibili al dolore…o almeno così sostiene la signora Baker.
Ann Baker prende con sé tutti i cuccioli e si avventura nella selezione di una nuova razza, che chiamerà Ragdoll proprio in onore della famosa bambola. Anche il suo allevamento prenderà l’affisso “Raggedy Ann“.
Il Radgoll moderno comprende ben tre varietà e molti colori diversi.
Le varietà sono: Bicolore, Colorpoint e Mitted, ossia “guantato”.
Nel colorpoint il muso, le zampe, le orecchie e la coda (che vengono detti “punte”)
sono colorate più intensamente del corpo, che è di colore chiaro. Non devono mai esserci macchie bianche.
Il bicolore deve avere zampe, piedi, pancia e collaretta di colore bianco. Il bianco arriva al gomito delle zampe anteriori e oltre il garretto in quelle posteriori.
Una “V” bianca rovesciata deve coprire la maschera del muso: questa “V” dev’essere il più possibile simmetrica e ben delineata. La maschera non perfettamente simmetrica è meno gradita.
Le orecchie e la coda sono scure. Il corpo è sempre più chiaro delle punte, e può avere delle macchie bianche o colorate.
Il “mitted”, o guantato, è un tipo particolare di bicolore che presenta punte co-lorate come il colorpoint, mento bianco, guanti anteriori bianchi più simmetrici possibile e “stivaletti” bianchi sui posteriori, alti fino al garretto. Le macchie colorate sulla parte bianca delle zampe vengono penalizzate.

Per sapere tutto su questa razza felina: Ragdoll

Precedente Un colpo d’occhio tra Javanese e balinese Successivo INVOLTINI DI RADICCHIO E PROVOLA