Il Collie che non conoscete…

Collie0.JPG

Un tempo “collie” era esclusivamente sinonimo di Lassie, ovvero della varietà a pelo ruvido (Rough); oggi, grazie alle imprese televisive di alcuni soggetti e alla grande diffusione dell’agility, è diventato famoso anche il Border. Ma ormai dovrebbe arrivare anche il momento del cugino “barbuto”: ovvero del fantastico Bearded Collie.
“Collie” è una parola scozzese che indica genericamente i cani da pastore, derivata dal nome “Coaley” che identifica le pecore scozzesi dal muso nero.
E il Bearded è proprio un cane da pastore, anzi è una delle razze da pastore più antiche.
Le sue origini sembrano risalire ai tempi dei Magiari, pastori ungheresi nomadi che per guidare le loro greggi usavano tutti cani a pelo lungo.

Nel 1974 la razza venne riconosciuta anche negli Stati Uniti, ma già dal 1969 esisteva il Club di razza.
La notorietà del Bearded Collie ha ormai raggiunto tutti i paesi d’influenza anglosassone, come Australia e Nuova Zelanda, nonché vaste aree dell’Europa.
Il Bearded Collie lo differenzia soprattutto dal Border: lui è un cane attivo, sì, ma non “iper” attivo.
Così come sa scatenarsi in lunghe corse nei prati, sa adattarsi perfettamente anche all’esigenza di passare un po’ di tempo in casa.
Una volta identificata la sua “tana” preferita è capace di restarci per ore, dormendo placidamente e facendoci quasi dimenticare della sua esistenza.
Se però siamo sportivi e ci piace il cane dinamico, eccolo pronto a trasformarsi in atleta.
Il Bearded, è un cane che non richiede grande esperienza né approfonditi studi etologici: è perfetto per chi deve prendere il suo primo cane, così come è l’ideale per le famiglie con bambini.
A differenza di altre razze, che i bambini si limitano a “sopportarli” pazientemente, lui è veramente felice di stare con loro.
Li cerca, li protegge, ci gioca: e a volte non si accontenta di dividere i loro giochi, ma va a scoprirsi da solo quelli più divertenti!

Conoscere questo collie è semplice, scopri le altre informazioni…

 

Precedente Pranza con il sorRISO: Risotto ai carciofi Successivo Avete un Collie campione di pedegree? Scopritelo